In evidenza

Prevenire l'insorgenza di un ictus? Le nuove linee guida della American Heart Associat...
Sappiamo tutti quanto sia difficile dire di no al cibo spazzatura. Cibi fritti, patatine,...

Uova - fonte di colesterolo

L'eccesso di grasso e colesterolo sono delle possibili cause per le malattie coronariche, ma sia i grassi che il colesterolo non sono di per sé negativi.
Il colesterolo è infatti una sostanza naturale, prodotta anche dal nostro stesso corpo necessaria per produrre ormoni e costituente delle membrane cellulari.

Il colesterolo è fondamentale per garantire la giusta fluidità delle membrane cellulari sia con il freddo che con alte temperature.
Anche gli altri lipidi sono sostanze naturali e utili per il nostro corpo. Ci permettono il trasporto di vitamine, contribuiscono ad isolare il cervello da sostanze potenzialmente nocive e protegge il corpo e alcuni organi vitali anche garantendo un certo isolamento termico.

Per restare sani bisogna assumere anche i grassi. Purtroppo però la dieta degli italiani presenta mediamente un eccesso di grassi assunti e questo determina l'insorgenza di alcuni rischi, prime fra tutte alcune malattie cardiovascolari.

Per ridurre i rischi bisognerebbe assumere dai grassi meno del 30% delle calorie totali.
Il cibo grasso è la principale causa di un elevato tasso di colesterolo nel sangue.

Inoltre è importante classificare i grassi nelle due categorie: grassi saturi e grassi insaturi.

I grassi saturi (non presentano doppi legami nella loro struttura chimica) si presentano solidi a temperatura ambiente e sono assunti principalmente mangiando carne, uova, latticini. Fanno eccezione alla precedente osservazione su come si presentano l'olio di palma e l'olio di cocco che nonostante siano liquidi sono comunque dei grassi saturi.

I grassi insaturi sono dei lipidi di origine vegetale e sono ulteriormente suddivisibili in monoinsaturi (un doppio legame) e poliinsaturi (più di uno).

Come detto prima la quantità di grassi dovrebbe essere inferiore, o al massimo uguale, al 30% delle calorie, ma soprattutto la quantità di grassi saturi non deve superare il 10% delle calorie consumate!
Più grassi saturi si assumono più è probabile che si sviluppi un elevato tasso di colesterolo.

Anche il colesterolo assunto con l'alimentazione inoltre concorre ad innalzare i livelli di colesterolo nel sangue.
Il colesterolo è presente nella carne, nei gamberetti e in uova e latticini.


Leggi anche:


Fonte:
Mangiare bene per vivere bene, USSL Brescia

Fotografia di m_bartosch




Pubblicato il 30 Ottobre 2010 - © Vietata qualsiasi copia non autorizzata
Ti piace questa pagina?