In evidenza

Prevenire l'insorgenza di un ictus? Le nuove linee guida della American Heart Associat...
Sappiamo tutti quanto sia difficile dire di no al cibo spazzatura. Cibi fritti, patatine,...


Alimenti per prevenire l'influenzaUn’alimentazione sana ed equilibrata aiuta a prevenire alcune malattie, come l’influenza.
Per proteggerci dal freddo non serve consumare pasti abbondanti anzi, l’introduzione di calorie in eccesso può rallentare la produzione di anticorpi, è necessario invece  conoscere quali alimenti possono rafforzare il nostro organismo dagli sbalzi di temperatura, dall’indebolimento del sistema immunitario e dagli attacchi di agenti patogeni

I vecchi rimedi della nonna che sottolineavano l’importanza di alcuni alimenti, sono stati documentati e rappresentano il risultato di studi scientifici.
Quali alimenti prediligere? Sicuramente alimenti che contengono vitamine e sali minerali, i quali stimolano la produzione di alcune sostanze del sistema immunitario come interleuchine e interferone.
  • In cima alla classifica troviamo gli agrumi, sorgente di vitamina C (clementine, arance, kiwi…), la quale protegge i tessuti dai fenomeni ossidativi e rafforza il sistema immunitario.
  • La quercetina invece è una sostanza contenuta nella mela con proprietà antivirali e antinfiammatorie.
  • Carote, pomodori e zucca contengono il betacarotene,  antiossidante che protegge da virus, batteri e altri microrganismi nocivi.
  • Per insaporire i piatti aglio e cipolla, il principio è l’allicina, una sostanza dalle proprietà antibatteriche e antifungine.
  • I funghi sono ricchi di selenio, mente i cereali integrali contengono zinco, entrambi i minerali sono antiossidanti naturali che proteggono l’organismo dai processi infiammatori.
  • Bere molto: l’acqua ci permette di eliminare le tossine; il tè verde oltre all’effetto antiossidante è ricco di flavonoidi con importanti proprietà anti-virali.
  • Non dimentichiamoci dei prodotti lattiero-caseari, contenenti  probiotici come lo yogurt,  i probiotici infatti stimolano il sistema immunitario.
  • Gli omega3 presenti soprattutto nel pesce azzurro (aringa, sgombro, sardine e tonno) ma anche in piccole quantità nei semi oleosi (noci, nocciole, mandorle…) aumentano i livelli ematici di linfociti T e citochine.
Le modalità di cottura sono fondamentali per evitare di degradare completamente gli alimenti e far perdere i principi nutrivi, meglio cotture semplici, come al vapore per il pesce, oppure, quando è possibile, consumando gli alimenti crudi, come insalata, carote. La Vitamina C in particolare è termolabile per cui è facilmente disattivata con la cottura dei cibi che la contengono; è preferibile quindi assumere gli alimenti ricchi in vitamina C crudi e non cotti.

Con una corretta alimentazione si può aiutare l’organismo a mantenersi in forma, la natura mette a disposizione un’infinità di sostanze, che contribuiscono a proteggere la salute, conoscere le proprietà dei cibi permette di seguire una dieta sana e bilanciata.


Dietista
Dott.ssa Landi Alice

e-mail alice.landi01@tiscali.it
sito web: www.alicelandi.beepworld.it

Altri articoli dello stesso autore:
Pubblicato il 24 Novembre 2012 - © Vietata qualsiasi copia non autorizzata
Ti piace questa pagina?