In evidenza

Sappiamo tutti quanto sia difficile dire di no al cibo spazzatura. Cibi fritti, patatine...
I trigliceridi si trovano tipicamente in forma di olio, burro ed altri alimenti ad alto...

In vacanza: Cosa mangiare in spiaggia?La colazione è sempre il pasto più importante della giornata, quindi anche al mare la colazione deve essere ricca (il 20% delle calorie giornaliera è rappresentato dalla colazione!)
  • Una tazza di latte parzialmente scremato oppure uno yogurt alla frutta e 30 g di cereali, the o caffè accompagnato da pane, biscotti secchi o integrali, fette biscottate con un cucchiaino di miele o marmellata. Oppure un succo di frutta senza zuccheri aggiunti o una spremuta.

  • È di fondamentale importanza garantirsi sempre un’adeguata idratazione: tra le bevande si consiglia sempre l’acqua oligominerale naturale (almeno 2 litri al giorno).

  • Evitate di bere in spiaggia bevande zuccherate che, al contrario di quanto si crede, non dissetano affatto. La presenza di caffeina, contenuta nelle bevande a base di cola,  può anche avere effetti di disidratazione. Preferire un succo di frutta 100% frutta oppure un the freddo fatto in casa.

  • Il pranzo in spiaggia dovrebbe essere costituito da un piatto unico, per esempio, si potrebbe preparare un panino, utilizzando pane fresco preferibilmente all’acqua o pane integrale farcito con affettati magri (come prosciutto crudo, cotto o speck preferibilmente sgrassati) oppure della bresaola, formaggi freschi (come crescenza o mozzarella o fiocchi di latte), carni (come l’arrosto affettato di pollo o tacchino), uova sode o pesce (tonno al naturale, sgombro, salmone affumicato) oppure una bella bruschetta con pomodoro e mozzarella.

  • Nel panino andrebbe sempre inserita la verdura (ad esempio, tonno e pomodoro, mozzarella e verdure grigliate, prosciutto e lattuga…).

  • Evitare pane molto condito, focaccia e pizzette!

  • Un’altra alternativa è il piatto freddo preparato con verdura e una componente proteica. Ad esempio, si può preparare una pasta con mozzarella e pomodorini freschi oppure un’insalata di riso o di farro con verdure a piacere e dadini di prosciutto cotto.

  • I sottaceti possono essere utilizzati liberamente per preparare i primi piatti (come le insalate di riso), danno sapore e hanno poche calorie.

  • Un'altra alternativa interessante è la preparazione di insalate miste con una componente proteica ad esempio del tonno, mozzarella, fiocchi di latte, uova, da condire con poco olio di oliva e da accompagnare con una porzione di pane, crackers o gallette di riso.

  • Un’insalata caprese, bresaola con rucola e parmigiano, insalata di pollo ma senza maionese, degli spiedini di pollo e ananas e ancora…tipico piatto estivo del prosciutto con melone!

  • Evitare a pranzo piatti elaborati come pasta al forno o timballi: come tutti i piatti ricchi di grassi hanno una digestione lenta.

  • A fine pasto, si consiglia sempre di consumare un frutto fresco per esempio una porzione di cocomero oppure una macedonia, preferibilmente senza zucchero.

  • Come spuntino preferire della frutta anche in macedonia, oppure uno yogurt, una fetta di pane con marmellata 100 % frutta,  va bene anche una porzione di gelato.


Buon appetito e buone vacanze!



Altri articoli dello stesso autore:

Pubblicato il 16 Giugno 2013 - © Vietata qualsiasi copia non autorizzata
Ti piace questa pagina?